Guida all'applicazione di erbe per capelli (CAMBIARE)

L’utilizzo delle polveri d’erbe per capelli presuppone delle regole standard da osservare per ottenere risultati ottimali. L’esperienza e la sensibilità sono l’unica vera guida al suo pieno utilizzo. Ogni capello è unico e risponderà in piccola parte a modo suo ai trattamenti, questo vale in maniera particolare per la copertura dei bianchi e la riflessatura. Per questo motivo, l’utilizzo delle erbe diventa una vera e propria arte perché frutto dell’occhio e della mano di chi ne fa uso.


APPLICAZIONE SU CAPELLI PULITI O SPORCHI?
Il capello deve essere pulito perché lo sporco ed il sebo creano una patina isolante ed impermeabile che può impedire o depotenziare l’azione delle erbe.
IL PROCEDIMENTO DI APPLICAZIONE È MOLTO SEMPLICE, BASTA SEGUIRE 4 FACILI REGOLE

1-Preparare la pastella mescolando la polvere scelta solo con acqua calda, preferibilmente non utilizzando materiale metallico per la preparazione, soprattutto se di vecchia data, ossidato o rovinato. Ottenere una consistenza cremosa e senza grumi, tale da non essere né troppo densa, né troppo liquida. Si può a questo punto lasciar riposare la pastella per un tempo variabile da pochi minuti alle 24 ore. Molto dipende dal tipo di miscela o pianta scelta (consigliamo di seguire il modo d’uso specifico riportato sulla bustina del prodotto). Generalmente per andare a colpo sicuro si può lasciar riposare 30 minuti, un tempo valido praticamente per tutte le miscele ed erbe Phitofilos.
Dove indicato, questo riposo della pastella consentirà alla stessa di ossidarsi ed idratarsi a dovere. Atteso questo tempo si potrà valutare se aggiungere altra acqua calda per ottenere nuovamente la giusta densità. Noi consigliamo questo riposo per far idratare bene le polveri vegetali essiccate: questo consentirà un’applicazione agile e soprattutto eviterà che le pastelle non idratate bene possano prendere acqua dal capello e quindi seccarlo
OLI E BURRI IN PASTELLA?
Oli e burri schermano il capello dai principi attivi e dai pigmenti di colore delle erbe, cioè filmano il capello e compromettono l’azione tintoria/riflessante. Ciò non significa che non si otterrà necessariamente un buon risultato, ma che di sicuro l’azione tintoria non riuscirà ad esplicarsi al pieno delle sue potenzialità.


2-Applicare sui capelli puliti ed appena umidi, partendo dalle radici verso le punte oppure solo sulla ricrescita. L’utilizzo di un pennello renderà più agile la stesa del prodotto. In questa fase bisogna depositare generosamente la pastella sul capello, in modo da coprirlo bene a dovere. Dopo aver steso la pastella di erbe in maniera uniforme, coprire la testa con pellicola alimentare o una cuffia. Si può inoltre coprire il tutto con un capellino di lana o un asciugamano in modo da mantenere una temperatura confortevole (soprattutto in inverno). Lasciare in posa da un minimo di 3 minuti a un massimo di 120 minuti (i tempi di posa sono riportati sulla bustina).
Consigli:
Per proteggere la pelle in prossimità dell’attaccatura dei capelli è possibile applicare uno strato di crema idratante o di olio nella zona delle tempie e della nuca (consigliamo la Crema Corpo Pelli Secche o l’Armonia Orientale). La crema o l’olio faranno da schermo evitando la colorazione della cute.
Per evitare di colorare anche la pelle delle mani si consiglia di utilizzare un paio di guanti.
Per le erbe tintorie, si può accelerare il processo di presa del colore utilizzando un casco per capelli oppure riscaldando, di tanto in tanto, la testa fasciata con il phon.


3-Una volta trascorso il tempo di posa necessario, risciacquare accuratamente prima con sola acqua calda e poi effettuare un lavaggio utilizzando il Co-Wash Districante per eliminare fino all’ultimo granello di pastella e rendere i capelli morbidi e districati. I capelli saranno pulitissimi: abbiamo già applicato lo shampoo prima del trattamento, non è necessario utilizzarlo nuovamente.
Consigli:
Per il risciacquo delle erbe, evitiamo l’utilizzo dello shampoo. Rischia di lavare via anche il colore e in generale i principi attivi delle piante appena applicate.
In caso di colorazione vegetale, consigliamo di evitare l’uso dello shampoo per almeno 24-48 ore.

4-Una volta terminato il risciacquo, procedere con la normale asciugatura e messa in piega.
Consigli:
Non bisogna aggiungere oli di alcun tipo nella pastella e sui capelli prima dell’applicazione delle polveri. L’olio in molti casi fa addirittura scaricare il pigmento delle piante.

A qualcuno è piaciuto25 minuti fa da Bologna
A qualcuno è piaciuto26 minuti fa da Trieste
A qualcuno è piaciuto27 minuti fa da Roma
A qualcuno è piaciuto28 minuti fa da Genova
A qualcuno è piaciuto29 minuti fa da Milano
A qualcuno è piaciuto30 minuti fa da Ancona
A qualcuno è piaciuto31 minuti fa da Campobasso
A qualcuno è piaciuto32 minuti fa da Torino
A qualcuno è piaciuto33 minuti fa da Bari
A qualcuno è piaciuto34 minuti fa da Cagliari
A qualcuno è piaciuto35 minuti fa da Palermo
A qualcuno è piaciuto36 minuti fa da Firenze
A qualcuno è piaciuto37 minuti fa da Trento
A qualcuno è piaciuto38 minuti fa da Perugia
Pre-loader