Perché l’henné è salutare per i capelli
Blog

Perché l’henné è salutare per i capelli

Oct 29, 2021

L’ henné é il più antico colorante per capelli ancora in uso. Veniva utilizzato dagli antichi egizi per abbellire le mummie, dagli artisti pre-raffaelliti come segno di appartenenza, dagli Indiani per usi cerimoniali per tingere barbe o fare tatuaggi su mani e piedi per simboleggiare gioia. Viene anche utilizzata in medicina ayurvedica come rimedio fitoterapeutico.

Come funziona l’henné? Utilizzando tinte chimiche tradizionali, i capelli vengono tinti tramite l’apertura della cuticola (lo strato esterno del capello) utilizzando una soluzione alcalina a base di ammonia o equivalente. Ciò permette al colorante di entrare nel capello dando una colorazione permanente.

Questo metodo funziona, ma non é in armonia con la salute del capello e del cuoio capelluto (entrambi preferiscono l’addio all’alcalino, dato che il pH alcalino distrugge il mantello acido idrolipidico causando disidratazione e irritazione).

L’henné funziona in un modo completamente diverso: invece di forzarsi dentro il capello con un pH aggressivo, quando viene applicato, il suo principio attivo colorante, il lawsone, si attacca come un magnete alla cheratina del capello formando un bel riflesso rosso ramato.

Ovviamente dopo parecchi lavaggi (circa 4-6 settimane) il riflesso sbiadisce ed il trattamento va ripetuto.



L’henné é sicuro? Il vero henné proveniente dalla Lawsonia inermis, è assolutamente sicuro, e molto più delicato dei coloranti per capelli chimici, che possono causare reazioni cutanee e danni ai capelli.

Ci sono alcuni aspetti, però, da tenere in considerazione:

Qualità microbiologica
Altrimenti rischiamo di far proliferare una colonia di batteri in testa;
Autenticità
A volte viene tagliata con altre erbe dall’aspetto simile ma senza le proprietà dell’henné
;
Colorante (quantità)
Il contenuto di Lawsone non deve essere al di sotto del 1,5%.

Potete utilizzare henné di ottima qualità scegliendo gli henné Phitofilos (e lo stesso discorso vale per tutte le erbe tintorie).

Tutte le erbe Phitofilos, infatti, vengono sottoposte a procedure di sterilizzazione in modo da garantire prodotti sicurie per abbattere la carica microbicaeliminando la presenza di patogeni, lieviti e muffe.

Tutti i prodotti vengono inoltre sottoposti a patch test effettuati su un gruppo di persone volontarie svolti presso laboratori accreditati. Questo consente di garantire l’assoluta compatibilità cutanea.

Mi auguro che questo vi ispiri a provare questa bellissima pianta. Se volete condividere la vostra esperienza con l’henné lasciate un commento.